Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente. Cliccando su Accetta acconsenti all'uso dei cookie.

Privacy | Cookie Policy

Gotto d'oro

https://www.gottodoro.com/

Di questa generosa terra dei Castelli Romani, che si estende a sud di Roma, la Gotto d'oro conserva l'antica tradizione vitivinicola, radicata fin dall'epoca romana, dalla quale ha ereditato anche il proprio marchio "Gotto".

Il termine deriva infatti dalla definizione latina di guttus, ovvero bicchiere di vetro per gli antichi romani, e che per variante indica anche il suo contenuto in vino.
I prodotti firmati dal marchio Gotto d'oro sono oggi conosciuti e apprezzati in tutto il mondo al punto da essere associati alla storia e ai monumenti di Roma, la Città Eterna.
Nel 1945, a conclusione della seconda guerra mondiale, dalla volontà di aggregazione contadina nasce la Gotto d'oro. I soci fondatori sono stati antesignani nella condivisione delle conoscenze vitivinicole e commerciali, disperse a causa del conflitto mondiale, e la loro lungimiranza ha consentito alla Gotto d'oro di essere l'attuale leader vitivinicolo laziale e fra le venti più importanti realtà italiane nel settore enologico.

Nel 1945 i soci della Cooperativa utilizzano le strutture dell'ex Enopolio Nazionale duramente bombardato e la loro tenacia ha consentito dal 1947 di iniziare la commercializzazione dei vini confezionati, distribuiti in tutto il territorio nazionale. Negli anni 60, in corrispondenza del "miracolo economico italiano", il bianco Frascati Gotto d'oro varca i confini e, insieme al rosso Chianti, detta i primi passi all'internazionalizzazione dei vini italiani, partecipando attivamente all'affermazione del "Made in Italy".

La valorizzazione e la presenza dei vini romani è in grande sviluppo e nel 1966 viene riconosciuta la Doc Frascati. Poi nel 1970 segue il Marino doc, per arrivare alla doc Castelli Romani del 1994. Nel 1989 il ministero dell'Agricoltura e Foreste dichiarò la Gotto d'oro "società cooperativa di interesse nazionale". Nel 2011 si sono concluse le opere di ammodernamento strutturale e tecnologico dello stabilimento di Marino, divenuto così un complesso all'avanguardia nel settore enologico, rispettoso dell'ambiente e della salvaguardia del prodotto vino.

Oggi Gotto d'oro è una realtà moderna e dinamica, proiettata nel futuro, ma sempre perfettamente conscia delle proprie origini.
Social Media Account
Facebook Instagram Linkedin
Company Video Presentation
Categorie
Fai click sulla categoria per visualizzarne le sottocategorie